You are here: Home Servizi Registro imprese new Commercio all'ingrosso
Navigation
Lìmen Museo d'Arte Vibo Valentia - Premio Internazionale Lìmen Arte

Banner Museo Limen

PID – Punto Impresa Digitale
 


rivista

Copertina_1_2013

VibovagandoeVibogustando: Il Portale del Turismo in provincia di Vibo Valentia

logo vibovagando bianco

Dieta Mediterranea di Riferimento

Dieta Mediterranea di Riferimento

Amministrazione Trasparente

Amministrazione Trasparente

Contratti di Rete: Portale informativo

Contratti di rete new

diritto annuale: da oggi calcoli e paghi online

Banner diritto annuale

Filo: il portale per la formazione, l'imprenditorialità, il lavoro e l'orientamento

Banner filo

LEI Italy - Legal Entity identifier

Banner LEI ITALY

a.s.po. vibo valentia - azienda speciale per il porto di vibo valentia

Banner ASPO + FOTO

 
Document Actions

Commercio all'ingrosso

Per commercio all’ingrosso si intende "...l’attività svolta da chiunque professionalmente acquista merci in nome e per conto proprio e le rivende ad altri commercianti all’ingrosso o al dettaglio o ad utilizzatori professionali o ad altri utilizzatori in grande. Tale attività può assumere la forma di commercio interno, di importazione o di esportazione." (Art. 4 del D.Lsg. n. 114/1998).

La normativa richiamata non si applica alle seguenti attività:

  • farmacie;
  • tabaccherie e rivendite di generi di monopolio;
  • distributori di carburanti;
  • beni venduti da produttori agricoli e ortofrutticoli singoli o associati, purché prodotti dagli stessi (agricoltori);
  • beni venduti dagli artigiani, purché di propria produzione (artigiani);
  • beni venduti dai pescatori singoli o associati, purché provenienti dall’esercizio della loro attività (pescatori);
  • opere d’arte, dell’ingegno comprese le pubblicazioni scientifiche o informative purché di propria realizzazione (artisti e professionisti);
  • beni derivanti dal fallimento;
  • vendita effettuata durante fiere campionarie o mostre di prodotti purché riguardi i soli beni oggetto della manifestazione.

Requisiti morali

Dal 14/09/2012 l'esercizio dell'attività di Commercio all'ingrosso di prodotti alimentari o non alimentari è subordinata al solo possesso dei requisiti morali previsti dall'art. 71 del D.Lgs. n. 59/2010

Tali requisiti devono essere posseduti da tutti i soggetti per i quali la legge prevede l'accertamento antimafia per come individuati dall'art. 85 del D.Lgs. n. 159/2011 ("Codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione, nonché nuove disposizioni in materia di documentazione antimafia").

Non possono esercitare l'attività di commercio:

  • A) coloro che sono stati dichiarati delinquenti abituali, professionali o per tendenza, salvo che abbiano ottenuto la riabilitazione;
  • B) coloro che hanno riportato una condanna, con sentenza passata in giudicato, per delitto non colposo, per il quale è prevista una pena detentiva non inferiore nel minimo a tre anni, sempre che sia stata applicata, in concreto, una pena superiore al minimo edittale;
  • C) coloro che hanno riportato, con sentenza passata in giudicato, una condanna a pena detentiva per uno dei delitti di cui al libro II, Titolo VIII, capo II del codice penale (tit. VIII: Delitti contro l’economia pubblica, l’industria e il commercio – capo II: Delitti contro l’industria e il commercio: art. 513-517 bis), ovvero per ricettazione, riciclaggio, insolvenza fraudolenta, bancarotta fraudolenta, usura, rapina, delitti contro la persona commessi con violenza, estorsione;
  • D) coloro che hanno riportato, con sentenza passata in giudicato, una condanna per reati contro l'igiene e la sanità pubblica, compresi i delitti di cui al libro II, Titolo VI, capo II del codice penale (Tit. VI: Delitti contro l’incolumità pubblica – Capo II: Delitti di comune pericolo mediante frode: art. 438-448);
  • E) coloro che hanno riportato, con sentenza passata in giudicato, due o più condanne, nel quinquennio precedente all'inizio dell'esercizio dell'attività, per delitti di frode nella preparazione e nel commercio degli alimenti previsti da leggi speciali;
  • F) coloro che sono sottoposti a una delle misure di prevenzione di cui al D.Lgs. 159/2011, o nei cui confronti sia stata applicata una delle misure previste dalla Legge n. 575 del 31/05/1965 (Disposizioni contro le organizzazioni criminali di tipo mafioso, anche straniere), ovvero a misure di sicurezza non detentive.

Il divieto di esercizio dell'attività, ai sensi del comma 1, lettere B), C), D), E) e F) permane per la durata di cinque anni a decorrere dal giorno in cui la pena è stata scontata. Qualora la pena si sia estinta in altro modo, il termine di cinque anni decorre dal giorno del passaggio in giudicato della sentenza, salvo riabilitazione.

Il divieto di esercizio dell'attività non si applica qualora, con sentenza passata in giudicato sia stata concessa la sospensione condizionale della pena sempre che non intervengano circostanze idonee a incidere sulla revoca della sospensione.

Notifica per la Registrazione o Riconoscimento

Con il D.Lgs. n. 193/2007 (Attuazione della direttiva 2004/41/CE relativa ai controlli in materia di sicurezza alimentare e applicazione dei regolamenti comunitari nel medesimo settore), in vigore dal 24.11.2007, vengono introdotti, nell'ordinamento italiano, gli istituti della "registrazione" e del "riconoscimento" in sostituzione della c.d. "autorizzazione sanitaria" di cui alla Legge 283/1962.

  • Ogni operatore del settore alimentare deve notificare al fine della "registrazione" al Dipartimento di Prevenzione dell'Azienda Sanitaria Provinciale competente per territorio ogni stabilimento (unità di impresa alimentare) posto sotto il suo controllo;
  • Ogni operatore che svolge attività di "produzione, commercializzazione e deposito ai fini della commercializzazione degli additivi alimentari e degli aromi" e di "produzione, commercializzazione e deposito degli enzimi alimentari"  è invece assoggettato a notifica per il "riconoscimento".

Ai sensi del Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 165 del 18.09.2012 (Procedure per la registrazione delle attività e per il riconoscimento degli stabilimenti del settore alimentare: modifiche ed integrazioni alla Deliberazione di Giunta regionale n. 668 del 19.10.2010) le notifiche per la "registrazione" o il "riconoscimento" devono essere inoltrate, utilizzando l'apposita modulistica, allo Sportello Unico delle Attività Produttive (SUAP) del Comune competente per territorio che provvederà alla trasmissione della documentazione al Dipartimento di Prevenzione dell'Azienda Sanitaria provinciale competente in modalità telematica.

 

Preposto

Per l'esercizio dell'attività di Commercio all'ingrosso è prevista, senza alcuna distinzione tra impresa individuale e società, la figura del preposto, appositamente nominato ed in possesso dei requisiti morali.

 

Modulistica Registro Imprese

IMPRESE INDIVIDUALI: 

  • Mod. I1 ed eventuale Mod. INT. P  ed eventuale Mod. UL (per prima iscrizione) ovvero Mod. I2 ed eventuale Mod. Int. P ed eventuale Mod. UL (per modifica attività) presentati su supporto informatico o trasmessi per via telematica con le modalità previste dal D.L. 31/01/2007 n. 7 convertito con modificazioni nella Legge n. 40 del 02/04/2007 (Comunicazione Unica per la nascita dell’impresa).

SOCIETA':

  • Mod. S5 ed eventuale Mod. INT. P eventuale Mod. UL presentati su supporto informatico o trasmessi per via telematica con le modalità previste dal D.L. 31/01/2007 n. 7 convertito con modificazioni nella Legge n. 40 del 02/04/2007 (Comunicazione Unica per la nascita dell’impresa).  

Altra modulistica specifica per l’attività

Modello SCIA/Ingr. (Segnalazione Certificata Inizio Attività di Commercio all'ingrosso) allegato alla pratica Registro Imprese con il “codice tipo documento = C20”);

Modello ONO/Ingr. (Dichiarazione sostitutiva di certificazione relativa ai requisiti di onorabilità) allegato alla pratica Registro Imprese con il “codice tipo documento = C22”);

Modello Intercalare Antimafia (Dichiarazione sostitutiva di certificazione relativa a requisiti antimafia) allegato alla pratica Registro Imprese con il “codice tipo documento = C22”).

Modelli SCIA SANITARIA

 

Documentazione

Alla domanda dovranno essere allegati i documenti indicati nella modulistica specifica ovvero, nei casi previsti dal D.P.R. n. 445 del 28/12/2000, le relative dichiarazioni sostitutive di certificazione e/o le relative dichiarazioni sostitutive di atto di notorietà.

Diritti di Segreteria Registro Imprese

E richiesto il pagamento dei diritti di segreteria stabiliti con Decreto Ministeriale ovvero:

diritto importo
Imprese Individuali: spedizione telematica  € 18,00 
Imprese individuali: supporto informatico  € 23,00
Società: spedizione telematica  € 30,00 
Società: supporto informatico  € 50,00 

Il pagamento dei diritti di segreteria deve essere effettuato:

  • mediante versamento su c.c.p. n. 16292880 intestato alla Camera di Commercio di Vibo Valentia (causale: diritti di segreteria - SCIA Commercio all'Ingrosso). In tal caso l'attestazione di pagamento dovrà essere allegata (come file) alla pratica di Comunicazione Unica inoltrata per via telematica o presentata su supporto informatico;
  • mediante prelievo dal prepagato dell’utente Telemaco che spedisce la pratica.

 

Normativa

- D.Lgs. n. 114/1998

- D.Lgs. n. 59/2010

- D.Lgs. n. 147/2012

- Circolare MISE 3656/C del 12/09/2012

- Decreto Presidente della Giunta Reg. n. 165 del 18/09/2012



Pagina aggiornata al: 31/05/2016


servizi del registro imprese

 Banner Ateco

 

          


Banner_Startup




Registroimprese_New_2013


banner_pec_impresa_individuale


starweb


Servizio on line viviFir - Vidimazione Formulari Identificazione Rifiuti

banner vivifir

Progetto "O.K. Open Knowledge"

Logo Open Knowledge

Emergenza Covid-19

Banner Solo per Appuntamento

Webinar gratuiti per il Deposito dei Bilanci

Banner Campagna Bilanci 2021 Webinar DIRE

EMERGENZA COVID-19

Banner COVID 19 2

Firma digitale: richiedila online

Banner remotizzazione 220x220

Impresa Italia


Portale MEPA

Banner MEPA

Accorpamento Camere di Commercio Catanzaro - Crotone - Vibo Valentia

 Nuovo Banner Accorpamento

Qualità e qualificazione delle filiere del Made in Italy

Banner QeQFiliere 

Certificazione Elettronica: Codice univoco Ufficio

Banner CUU

Certificati e Visure in Inglese

Banner CeV in Inglese

Piattaforma per la certificazione dei crediti

Banner Certificazione Crediti

nuova visura registro imprese e "QRCode"

Visura 2.0

Nuovo portale informativo per la fatturazione elettronica

Banner fattura elettronica

conciliazione

Banner X Settimana della Conciliazione

registroimprese.it

Banner_ri_220x200d

servizio di verifica autocertificazioni per le pubbliche amministrazioni

Stop ai certificati - Art. 15 Legge 183/2011

stop ai certificati

gestirete, archivierete, incontrerete

gestirete

 

Powered by Plone CMS, the Open Source Content Management System

This site conforms to the following standards: