You are here: Home Servizi Registro imprese new Cancellazioni d'Ufficio
Navigation
Lìmen Museo d'Arte Vibo Valentia - Premio Internazionale Lìmen Arte

Banner Museo Limen

PID – Punto Impresa Digitale
 


rivista

Copertina_1_2013

VibovagandoeVibogustando: Il Portale del Turismo in provincia di Vibo Valentia

logo vibovagando bianco

Dieta Mediterranea di Riferimento

Dieta Mediterranea di Riferimento

Amministrazione Trasparente

Amministrazione Trasparente

Contratti di Rete: Portale informativo

Contratti di rete new

diritto annuale: da oggi calcoli e paghi online

Banner diritto annuale

Filo: il portale per la formazione, l'imprenditorialità, il lavoro e l'orientamento

Banner filo

consulta il sito lei infocamere

Banner LEI ITALY

a.s.po. vibo valentia - azienda speciale per il porto di vibo valentia

Banner ASPO + FOTO

 
Document Actions

Cancellazioni d'Ufficio

Il procedimento di cancellazione d'ufficio dal Registro Imprese delle imprese individuali e delle società di persone è disciplinato dal D.P.R. n. 247/2004 (Regolamento di semplificazione del procedimento relativo alla cancellazione di di imprese e società non più operative dal Registro Imprese) e dal D.L. n. 76/2020 (Misure urgenti per la semplificazione e l'innovazione digitale), in particolare dall'art. 40 (Semplificazione delle procedura di cancellazione dal Registro delle Imprese e dall'Albo degli Enti Cooperativi).


Imprese individuali

Il procedimento per la cancellazione delle imprese individuali (Art. 2  del D.P.R. 247/2004) viene avviato quando l'Ufficio accerta una delle seguenti circostanze:

  1. decesso dell'imprenditore;
  2. irreperibilità dell'imprenditore;
  3. mancato compimento di atti di gestione per tre anni consecutivi;
  4. perdita dei titoli autorizzativi o abilitativi all'esercizio dell'attività dichiarata.

In tali casi l'Ufficio, mediante comunicazione inoltrata all'indirizzo PEC che risulta iscritto nel Registro delle Imprese o con lettera raccomandata con avviso di ricevimento inviata all'indirizzo della sede dell'impresa e alla residenza anagrafica dell'imprenditore, richiede l'annotazione della cessazione o l'indicazione di elementi che dimostrino la permanenza dell'attività ovvero del titolo che consente l'esercizio dell'impresa.

Dell'avvio del procedimento di cancellazione è data notizia anche mediante affissione all'albo camerale.

Decorsi 30 giorni dalla data di ricevimento della PEC o dell'ultima delle lettere raccomandate inviate, ovvero, in caso di irreperibilità dei destinatari, decorsi 45 giorni dall'affissione della notizia nell'albo camerale senza che l'imprenditore abbia fornito riscontro, il Conservatore del Registro delle Imprese, ai sensi dell'art. 40 del D.L. 76/2020, accertato preliminarmente, tramite accesso alla banca dati dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio del Territorio competente, che nel patrimonio dell'impresa non sono presenti beni immobili, dispone, con propria determinazione, la cancellazione dell'impresa dal Registro delle Imprese.

Qualora, invece, dalle verifiche effettuate risulti la presenza di beni immobili, Il Conservatore del Registro Imprese sospende il procedimento di cancellazione e rimette gli atti al Giudice del Registro Imprese.

La trasmissione degli atti al Giudice del Registro Imprese è annotata nel Registro delle Imprese con l'indicazione delle circostanze che motivano la richiesta di cancellazione.

Dopo la cancellazione, l'Ufficio del Registro delle Imprese valuta, in relazione all'importo e alla effettiva possibilità di riscossione, se procedere alla riscossione del diritto annuale, dei diritti di segreteria e delle eventuali sanzioni dovuti ai sensi dell'art. 18 della L. n. 580/1993, maturati a decorrere dalla data di avvio del procedimento di cancellazione. La determinazione di non procedere alla riscossione è motivata con comunicazione al competente collegio dei revisori dei conti, di cui all'art. 17 della L. n. 580/1993.


Società di persone

Il procedimento per la cancellazione delle società semplici, delle società in accomandita semplice e delle società in nome collettivo (Art. 3 del D.P.R. n. 247/2004) viene avviato quando l'Ufficio accerta una delle seguenti circostanze:
  1. irreperibilità presso la sede legale;
  2. mancato compimento di atti di gestione per tre anni consecutivi;
  3. mancanza del codice fiscale;
  4. mancata ricostituzione della pluralità dei soci nel termine di sei mesi;
  5. decorrenza del termine di durata in assenza di proroga tacita.

Rilevata una delle circostanze indicate dal decreto, l'Ufficio invita ciascuno degli amministratori, con comunicazione inviata all'indirizzo PEC che risulta iscritto nel Registro delle Imprese o con lettera raccomandata con avviso di ricevimento inviata all'indirizzo della residenza anagrafica di ciascuno degli amministratori, a comunicare l'avvenuto scioglimento dell società stessa ovvero a fornire elementi idonei a dimostrare la persistenza dell'attività sociale.

Dell'avvio del procedimento viene data notizia anche mediante pubblicazione all'Albo Camerale.

Decorsi 30 giorni dal ricevimento dell'ultima delle lettere raccomandate, ovvero, in caso di irreperibilità dei destinatari presso ciascuno degli indirizzi di residenza, decoris 45 giorni dall'affissione della notizia nell'albo camerale  senza che gli amministratori abbiano fornito riscontro , il Conservatore del Registro delle Imprese, accertato, preliminarmente, tramite accesso alla banca dati dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio del Territorio competente, che nel patrimonio della società non siano presenti beni immobili, dispone, con propria determinazione, la cancellazione della società dal Registro delle Imprese.

Qualora, invece, dalle verifiche effettuate risulti la presenza di beni immobili, Il Conservatore del Registro Imprese sospende il procedimento di cancellazione e rimette gli atti al Presidente del Tribunale il quale potrà nominare il liquidatore o, qualora non lo ritenga necessario, trasmettere direttamente gli atti al Giudice del Registro delle Imprese  per l'adozione delle iniziative necessarie a disporre la cancellazione della società, ai sensi dell'Art. 3, comma 3 del D.P.R. n. 247/2004.

La trasmissione degli atti al Giudice del Registro Imprese è annotata nel Registro delle Imprese con l'indicazione delle circostanze accertate.

Dopo la cancellazione, l'Ufficio del Registro delle Imprese valuta, in relazione all'importo e alla effettiva possibilità di riscossione, se procedere alla riscossione del diritto annuale, dei diritti di segreteria e delle eventuali sanzioni dovuti ai sensi dell'art. 18 della L. n. 580/1993, maturati a decorrere dalla data di avvio del procedimento di cancellazione. La determinazione di non procedere alla riscossione è motivata con comunicazione al competente collegio dei revisori dei conti, di cui all'art. 17 della L. n. 580/1993.


Società di capitali

Il procedimento di cancellazione delle società di capitali è disciplinato dall'art. 2490, comma 6, del C.C. e riguarda le società di capitali in stato di liquidazione che non abbiano depositato il bilancio di esercizio per 3 anni consecutivi.

L'avvio del procedimento è comunicato con lettera raccomandata a/r inviata all'indirizzo della sede che risulta iscritta nel Registro Imprese ed all'indirizzo del liquidatore e le società sono invitate a depositare i bilanci di esercizio relativi alle annualità di cui si è omesso il deposito.

Dell'avvio del procedimento viene data notizia anche mediante pubblicazione all'Albo Camerale.

Decorso il termine assegnato senza alcun riscontro il Conservatore del Registro Imprese adotta il provvedimento di cancellazione della società dal Registro Imprese.




Riferimenti normativi


Procedimenti in corso






Pagina aggiornata al: 21/03/2022


servizi del registro imprese

 Banner Ateco

 

          


Banner_Startup




Registroimprese_New_2013


banner_pec_impresa_individuale


starweb


Domicilio digitale: sei in regola? Verifica qui.

Banner Verifica DOmicilio Digitale

Servizio on line viviFir - Vidimazione Formulari Identificazione Rifiuti

banner vivifir

Progetto "O.K. Open Knowledge"

Logo Open Knowledge

Emergenza Covid-19

Banner Solo per Appuntamento

Webinar gratuiti per il Deposito dei Bilanci

Banner Campagna Bilanci 2021 Webinar DIRE

EMERGENZA COVID-19

Banner COVID 19 2

Firma digitale: richiedila online

Banner remotizzazione 220x220

Impresa Italia


Portale MEPA

Banner MEPA

Accorpamento Camere di Commercio Catanzaro - Crotone - Vibo Valentia

 Nuovo Banner Accorpamento

Qualità e qualificazione delle filiere del Made in Italy

Banner QeQFiliere 

Certificazione Elettronica: Codice univoco Ufficio

Banner CUU

Certificati e Visure in Inglese

Banner CeV in Inglese

Piattaforma per la certificazione dei crediti

Banner Certificazione Crediti

nuova visura registro imprese e "QRCode"

Visura 2.0

Nuovo portale informativo per la fatturazione elettronica

Banner fattura elettronica

conciliazione

Banner X Settimana della Conciliazione

registroimprese.it

Banner_ri_220x200d

servizio di verifica autocertificazioni per le pubbliche amministrazioni

Stop ai certificati - Art. 15 Legge 183/2011

stop ai certificati

gestirete, archivierete, incontrerete

gestirete

 

Powered by Plone CMS, the Open Source Content Management System

This site conforms to the following standards: