You are here: Home Servizi Registro imprese new Agenti di affari in mediazione
Navigation
Lìmen Museo d'Arte Vibo Valentia - Premio Internazionale Lìmen Arte

Banner Museo Limen

PID – Punto Impresa Digitale
 


rivista

Copertina_1_2013

VibovagandoeVibogustando: Il Portale del Turismo in provincia di Vibo Valentia

logo vibovagando bianco

Dieta Mediterranea di Riferimento

Dieta Mediterranea di Riferimento

Amministrazione Trasparente

Amministrazione Trasparente

Contratti di Rete: Portale informativo

Contratti di rete new

diritto annuale: da oggi calcoli e paghi online

Banner diritto annuale

Filo: il portale per la formazione, l'imprenditorialità, il lavoro e l'orientamento

Banner filo

consulta il sito lei infocamere

Banner LEI ITALY

a.s.po. vibo valentia - azienda speciale per il porto di vibo valentia

Banner ASPO + FOTO

 
Document Actions

Agenti di affari in mediazione

E’ "mediatore" colui che mette in relazione due o più parti per la conclusione di un affare senza essere legato ad alcuna di esse da rapporti di collaborazione, dipendenza o rappresentanza (art. 1754 del C.C.).

 Le tipologie di attività sono:

  • agenti immobiliari ovvero attività di mediazione per la conclusione di affari relativi ad immobili ed aziende;
  • agenti merceologici ovvero attività di mediazione per la conclusione di affari relativi a merci, derrate e bestiame;
  • agenti con mandato a titolo oneroso ovvero coloro che operano nel settore immobiliare per conto e su incarico di una sola parte della quale tutelano gli interessi e dalla quale esclusivamente possono pretendere il compenso;
  • agenti in servizi vari ovvero attività di mediazione per la conclusione di affari nel settore dei servizi nonché tutti gli altri agenti che non trovano collocazione in una delle altre sezioni.

Sono disciplinate da differente normativa e quindi soggette ad iscrizione in albi o ruoli specifici le attività di:

  • mediatori pubblici;
  • mediatori marittimi;
  • agenti di cambio;
  • mediatori di servizi turistici;
  • agenti di assicurazione;
  • promotori finanziari;
  • mediatori creditizi.

Dal 08/05/2010, a seguito dell'entrata in vigore del D.Lgs. n. 59 del 26/03/2010 (attuazione della Direttiva 2006/123/CE relativa ai servizi nel mercato interno) che, all'art. 73, ha soppresso il ruolo degli agenti di affari in mediazione (fermo restando i requisiti specifici richiesti dalla normativa di riferimento) l'attività di agente di affari in mediazione é subordinata alla presentazione di una Segnalazione Certificata di Inizio Attività (art. 49 del D.L. 31/05/2010 n. 78 convertito in Legge n. 122 del 30/07/2010) da presentare al Registro Imprese della Camera di Commercio della provincia dove la persona fisica è residente o ha eletto domicilio professionale o dove la società ha sede legale corredata dalle autocertificazioni e dalle certificazioni attestanti il possesso dei requisiti prescritti.

Requisiti

Requisiti personali

  • essere cittadini italiani o cittadini di uno degli Stati membri dell'Unione Europea ovvero stranieri non comunitari residenti in Italia e muniti di permesso di soggiorno;
  • avere la residenza o domicilio professionale nella provincia di Vibo Valentia.

Requisiti morali

  • non essere interdetto o inabilitato;
  • non essere stato condannato, salvo che non sia intervenuta la riabilitazione, per delitti contro la pubblica amministrazione, l'amministrazione della giustizia, la fede pubblica, l'economia pubblica, l'industria ed il commercio ovvero per delitto di omicidio volontario, furto, rapina, estorsione, truffa, appropriazione indebita, ricettazione, emissione assegni a vuoto e per ogni altro delitto non colposo per il quale la legge commini la pena della reclusione non inferiore, nel minimo , a due anni e, nel massimo, a cinque anni;
  •  non essere stati sottoposti a misure di prevenzione contro la delinquenza mafiosa, a norma delle leggi 27/12/1956 n. 1423, 10/02/1962 n. 57, 31/05/1965 n. 575 e 13/9/1982 n. 646.

Requisiti professionali

  • aver frequentato un corso di formazione professionale ed aver superato un esame diretto ad accertare l'attitudine e la capacità professionale dell'aspirante in relazione al ramo di mediazione prescelto.

La Legge n. 57/2001 ha previsto anche un altro percorso per acquisire il requisito professionale ovvero:

  • diploma di scuola secondaria di secondo grado; 
  • pratica di almeno dodici mesi continuativi con l’obbligo di frequenza di uno specifico corso di formazione professionale.

Il suddetto percorso formativo al momento non è attuabile in quanto si dovrà attendere che siano stabilite le modalità per la tenuta del registro dei praticanti.

Quando l'attività di mediazione è esercitata in forma societaria i requisiti per lo svolgimento dell'attività devono essere posseduti sia dai legali rappresentati che dagli eventuali soggetti preposti alla gestione del ramo di attività.

La nomina del preposto non esenta il titolare o i legali rappresentanti dal possesso dei requisiti per lo svolgimento dell'attività di intermediazione.

Le società con un solo legale rappresentante che operano su gran parte del territorio attraverso un elevato numero di unità locali, anche se si avvalgono di dipendenti o collaboratori abilitati, si trovano in una condizione che rende indispensabile la nomina dei preposti per dirigere e sovrintendere l'attività svolta in ognuna delle sedi distaccate (Ministero dello Sviluppo Economico - Circolare n. 56007 del 17/06/2009).

Il legale rappresentante di un elevato numero di società che svolgono attività di mediazione con sedi territorialmente distanti tra loro, non potendo svolgere contemporaneamente il proprio mandato in prima persona, per garantire un esercizio continuo dei propri poteri di amministrazione e legale rappresentanza deve avvalersi di soggetti che lo possano sostituire. In tali situazioni si rende quindi indispensabile la nomina di un preposto abilitato per ciascuna società in tutti i casi in cui nelle suddette società non vi siano altri legali rappresentanti abilitati che possano dedicarsi all'attività di mediazione (Ministero dello Sviluppo Economico - Circolare n. 56007 del 17/06/2009).

Le società che svolgono attività di mediazione in regime di franchising, in quanto soggetti giuridicamente autonomi, sono tenute a rispettare gli obblighi che la normativa di settore impone, in primis l'abilitazione allo svolgimento dell'attività (Ministero dello Sviluppo Economico - Circolare n. 56007 del 17/06/2009).

Incompatibilità

L'esercizio dell'attività di mediazione è incompatibile:

  • con l'attività svolta in qualità di dipendente da persone, società o enti, privati e pubblici, ad esclusione delle imprese di mediazione (il divieto non riguarda i dipendenti pubblici in regime di tempo parziale non superiore al 50%);
  • con l'esercizio di attività imprenditoriali e professionali, esclusi quelli di mediazione comunque esercitate.

Non sussiste l'incompatibilità tra l’attività di mediazione creditizia per la quale è prevista l’iscrizione presso l’Ufficio Italiano Cambi e l’attività di mediazione.

Non sussiste incompatibilità tra l’attività di amministratore di condominio e l’attività di mediazione a meno che l'attività di amministratore di condominio sia esercitata in forma di impresa (Il Ministero dello Sviluppo Economico, con il parere prot. n. 554611 del 04/072003, aveva sostenuto che l’attività di amministratore di condominio non rientrasse tra quelle previste come incompatibili dal comma 3 dell’art. 5 della L. 39/1989, come modificato dall’art. 18 della L. 57/2001. Tale parere è stato confermato successivamente in sede di decisione, da parte dello stesso Ministero, sui ricorsi avverso i provvedimenti di cancellazione e diniego dal ruolo da parte delle Camere di Commercio).

Sussiste incompatibilità con l’attività di proposto per il commercio ai sensi del D.Lgs. n. 114/1998.

Garanzia assicurativa

La Legge n. 57/2001 ha introdotto l’obbligo della garanzia assicurativa a copertura dei rischi professionali a tutela dei clienti.
L’ammontare minimo di copertura assicurativa della polizza è così stabilito dal Ministero:

tipologia d'impresa importo garanzia assicurativa
Impresa Individuale €    260.000,00
Società di persone (snc, sas) €    520.000,00
Società di capitali (spa, srl) € 1.550.000,00

La polizza deve coprire tutti coloro che, a qualsiasi titolo, svolgano l’attività di mediazione in più settori, ed è necessario assicurare separatamente rischi inerenti le diverse attività, ovvero stipulare più polizze. Nell’ipotesi in cui il mediatore svolga l’attività sia in forma societaria sia individualmente dovrà stipulare tante polizze quante sono le società attraverso le quali esercita l’attività nonché la polizza per l’esercizio individuale della mediazione.

Deposito moduli e formulari

Il mediatore che per l'esercizio della propria attività si avvale di moduli e formulari nei quali sono indicate le condizioni contrattuali deve depositarne copia al Registro delle Imprese.
La consultazione dei formulari depositati è liberamente consentita a chiunque ne faccia richiesta.

Modulistica Registro Imprese

IMPRESE INDIVIDUALI: 

  • Mod. I1 ed eventuale Mod. INT. P  ed eventuale Mod. UL (per prima iscrizione) ovvero Mod. I2 ed eventuale Mod. Int. P ed eventuale Mod. UL (per modifica attività) presentati su supporto informatico o trasmessi per via telematica con le modalità previste dal D.L. 31/01/2007 n. 7 convertito con modificazioni nella Legge n. 40 del 02/04/2007 (Comunicazione Unica per la nascita dell’impresa).

SOCIETA':

  • Mod. S5 ed eventuale Mod. INT. P  ed eventuale Mod. UL presentati su supporto informatico o trasmessi per via telematica con le modalità previste dal D.L. 31/01/2007 n. 7 convertito con modificazioni nella Legge n. 40 del 02/04/2007 (Comunicazione Unica per la nascita dell’impresa).

Altra modulistica specifica per l’attività

La modulistica ministeriale specifica per l'attività, approvata con D.M. 26/10/2011 ("Modello Mediatori" e "Modello Intercalare Requisiti"), è integrata in "ComUnica StarWeb".

Qualora si utilizzino software diversi da "ComUnica StarWeb" è necessario verificare preventivamente che i citati modelli ministeriali siano integrati e correttamente generati.

Documentazione

Alla domanda dovranno essere allegati i documenti indicati nella modulistica specifica ovvero, nei casi previsti dal D.P.R. n. 445 del 28/12/2000, le relative dichiarazioni sostitutive di certificazione e/o le relative dichiarazioni sostitutive di atto di notorietà.

Diritti di Segreteria Registro Imprese

E' richiesto il pagamento dei diritti di segreteria stabiliti con Decreto Ministeriale ovvero:

diritto importo
Imprese Individuali: spedizione telematica  € 18,00 
Imprese individuali: supporto informatico  € 23,00
Società: spedizione telematica  € 30,00 
Società: supporto informatico  € 50,00 

Il pagamento dei diritti di segreteria deve essere effettuato:

  • mediante versamento su c.c.p. n. 16292880 intestato alla Camera di Commercio di Vibo Valentia (causale: diritti di segreteria - SCIA Imprese Impiantistica). In tal caso l'attestazione di pagamento dovrà essere allegata (come file) alla pratica di Comunicazione Unica inoltrata per via telematica o presentata su supporto informatico;
  • mediante prelievo dal prepagato dell’utente Telemaco che spedisce la pratica.

Modulistica e documentazione

- Modello MED (fac simile)

  (Modello Integrato in StarWeb)

- Modello Intercalare requisiti (fac simile) 

  (Modello Integrato in StarWeb)

- DM 26/10/2011

- Circolare 3648/C del 10/01/2012

- Circolare 56007_2009




Esami Mediatori: Sessione esami 2021


E' indetta la Sessione di esame anno 2021 per il conseguimento del requisito professionale per l’esercizio dell’attività di Agente Affari in Mediazione – sezione Agente Immobiliare e Agente Mandatario a titolo oneroso nel ramo immobili ed aziende.

Le domande di ammissione all'esame, per i candidati con residenza/domicilio professionale nella provincia di Vibo Valentia, dovranno essere presentate a partire dal 11 ottobre 2021 e dovranno pervenire pervenire entro il giorno 27  ottobre 2021:

· a mezzo PEC al seguente recapito: cciaa@vv.legalmail.camcom.it

· a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno al seguente indirizzo: Camera di Commercio I.A.A. di Vibo Valentia - P.za San Leoluca (Compl. Valentianum) - 89900 - Vibo Valentia;

Responsabile del Procedimento:
Dott.ssa Maria Vincenza Spasari

Tel.:    0963 294608

E-Mail: maria.spasari@vv.camcom.it

Allegati

Bando

Modello di domanda di partecipazione

dichiarazione misure anticontagio COVID 19


Esito prova scritta





servizi del registro imprese

 Banner Ateco

 

          


Banner_Startup




Registroimprese_New_2013


banner_pec_impresa_individuale


starweb


Domicilio digitale: sei in regola? Verifica qui.

Banner Verifica DOmicilio Digitale

Servizio on line viviFir - Vidimazione Formulari Identificazione Rifiuti

banner vivifir

Progetto "O.K. Open Knowledge"

Logo Open Knowledge

Emergenza Covid-19

Banner Solo per Appuntamento

Webinar gratuiti per il Deposito dei Bilanci

Banner Campagna Bilanci 2021 Webinar DIRE

EMERGENZA COVID-19

Banner COVID 19 2

Firma digitale: richiedila online

Banner remotizzazione 220x220

Impresa Italia


Portale MEPA

Banner MEPA

Accorpamento Camere di Commercio Catanzaro - Crotone - Vibo Valentia

 Nuovo Banner Accorpamento

Qualità e qualificazione delle filiere del Made in Italy

Banner QeQFiliere 

Certificazione Elettronica: Codice univoco Ufficio

Banner CUU

Certificati e Visure in Inglese

Banner CeV in Inglese

Piattaforma per la certificazione dei crediti

Banner Certificazione Crediti

nuova visura registro imprese e "QRCode"

Visura 2.0

Nuovo portale informativo per la fatturazione elettronica

Banner fattura elettronica

conciliazione

Banner X Settimana della Conciliazione

registroimprese.it

Banner_ri_220x200d

servizio di verifica autocertificazioni per le pubbliche amministrazioni

Stop ai certificati - Art. 15 Legge 183/2011

stop ai certificati

gestirete, archivierete, incontrerete

gestirete

 

Powered by Plone CMS, the Open Source Content Management System

This site conforms to the following standards: