You are here: Home Servizi Ambiente
Navigation
Lìmen Museo d'Arte Vibo Valentia - Premio Internazionale Lìmen Arte

Banner Museo Limen

PID – Punto Impresa Digitale
 


rivista

Copertina_1_2013

VibovagandoeVibogustando: Il Portale del Turismo in provincia di Vibo Valentia

logo vibovagando bianco

Dieta Mediterranea di Riferimento

Dieta Mediterranea di Riferimento

Amministrazione Trasparente

Amministrazione Trasparente

Contratti di Rete: Portale informativo

Contratti di rete new

diritto annuale: da oggi calcoli e paghi online

Banner diritto annuale

Filo: il portale per la formazione, l'imprenditorialità, il lavoro e l'orientamento

Banner filo

LEI Italy - Legal Entity identifier

Banner LEI ITALY

a.s.po. vibo valentia - azienda speciale per il porto di vibo valentia

Banner ASPO + FOTO

 
Document Actions

Ambiente

immagine pagina ambienteLa Camera di Commercio svolge diverse funzioni in materia di ambiente.

Ha il compito di ricevere le dichiarazioni ambientali da parte delle aziende e degli altri soggetti che producono, trasportano, smaltiscono o gestiscono rifiuti. A questo scopo, il MUD (Modello Unico di Dichiarazione Ambientale) unifica tutte le dichiarazioni, comunicazioni, denunce o notificazioni in materia ambientale e può essere presentato solo per via telematica o su supporto informatico. Grazie al sistema informativo realizzato sulla base dei dati contenuti nei MUD è stata realizzata MUDA, la banca dati nazionale di informazioni ambientali che consente di conoscere la distribuzione ed i volumi dei rifiuti prodotti e smaltiti sul territorio in relazione ai settori di attività.

Altra importante funzione è quella dettata dal decreto del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, n. 185 del 25 settembre 2007, che istituisce il RAEE - Registro Nazionale dei soggetti obbligati al finanziamento dei sistemi di gestione dei rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche.  


MUD

Soggetti tenuti alla presentazione del MUD 

  • Chiunque effettua a titolo professionale attività di raccolta e trasporto di rifiuti, compreso il trasporto in conto proprio di rifiuti pericolosi;
  • Commercianti ed intermediari di rifiuti senza detenzione;
  • Imprese ed enti che effettuano operazioni di recupero e smaltimento dei rifiuti;
  • Imprese ed enti produttori iniziali di rifiuti pericolosi;
  • Imprese ed enti produttori che hanno più di dieci dipendenti e sono produttori iniziali di rifiuti non pericolosi derivanti da lavorazioni industriali, da lavorazioni artigianali e da attività di recupero e smaltimento di rifiuti, fanghi prodotti dalla potabilizzazione e da altri trattamenti delle acque e dalla depurazione delle acque reflue e da abbattimento dei fumi.

Si ricorda inoltre che, ai sensi dell'art. 69 comma 1 della Legge 28 dicembre n. 2015 n. 221, le imprese agricole di cui all'articolo 2135 del C.C., nonché i soggetti esercenti attività ricadenti nell'ambito dei codici ATECO 96.02.01 (servizi dei saloni di barbiere e parrucchiere), 96.02.02 (servizi degli istituti di bellezza) e 96.09.02 (attività di tatuaggio e piercing), che producono rifiuti pericolosi - compresi quelli aventi codice CER 18.01.03, relativi ad aghi, siringhe e oggetti taglienti usati - assolvono all'obbligo di presentazione del modello unico di dichiarazione ambientale, di cui al D.Lgs. 152/2006, attraverso la compilazione e conservazione, in ordine cronologico, dei formulari di trasporto di cui all'rt. 193 D.Lgs. 152/2006.

Compilazione e presentazione del MUD

Il D.P.C.M. 28/12/2017 ha introdotto importanti novità riguardo le modalità di compilazione e presentazione della Comunicazione Rifiuti Semplificata e la scheda Autorizzazioni SA-AUT che dovrà essere compilata da tutti coloro che svolgono attività di recupero o smaltimento e non solo dagli operatori autorizzati a trattare specifiche tipologie di rifiuti, come avveniva in precedenza.

Comunicazione Rifiuti Semplificata (invio esclusivo via PEC) Scadenza: 30/04/2018

I soli produttori iniziali che producono nella propria Unità Locale non più di 7 rifiuti e, per ogni rifiuto, utilizzano non più di 3 trasportatori e 3 destinatari finali possono presentare la Comunicazione Rifiuti semplificata.
La Comunicazione Rifiuti Semplificata dove essere compilata esclusivamente inserendo i dati nel portale mudsemplificato.ecocerved.it.

Non è più possibile compilare manualmente la Comunicazione Rifiuti Semplificata.
Per l'utilizzo del portale non sono richiesti né la firma digitale né il pagamento on-line e l'accesso al sito avviene tramite credenziali che vengono rilasciate a conclusione di una semplice registrazione. La Comunicazione Rifiuti Semplificata deve essere inviata esclusivamente per PEC (Posta Elettronica Certificata). Non è più ammessa la spedizione postale.

Ogni trasmissione via PEC deve contenere una sola Comunicazione MUD e deve riportare nel campo "Oggetto" della mail esclusivamente il codice fiscale del soggetto dichiarante.

La nuova procedura per la spedizione della Comunicazione Rifiuti Semplificata è la seguente:

  1. Compilare la Comunicazione MUD inserendo i dati nel portale mudsemplificato.ecocerved.it;
  2. Stampare la Comunicazione Rifiuti Semplificata prodotta dalla procedura sul sito e apporre nell'apposito campo del modello cartaceo la firma autografa del legale rappresentante o di un suo delegato.
  3. Creare un unico file in formato ".pdf" contenente la scansione dei seguenti documenti:
    - copia della Comunicazione Rifiuti Semplificata debitamente firmata dal legale rappresentante o da un suo delegato
    - copia dell'attestazione di versamento dei diritti di segreteria di € 15,00
    - copia leggibile e completa del documento d'identità in corso di validità del dichiarante.
    Nel caso si intenda sottoscrivere la Comunicazione Rifiuti Semplificata con firma digitale occorre:
    - stampare la Comunicazione Rifiuti Semplificata,
    - creare un unico file in formato ".pdf" contenente la scansione della Comunicazione Rifiuti Semplificata e dell'attestazione di versamento dei diritti di segreteria e firmare digitalmente il file così ottenuto.
  4. Trasmettere il file in formato ".pdf" via PEC (posta elettronica certificata) all'indirizzo comunicazionemud@pec.it indicando nel campo "oggetto" della mail esclusivamente il codice fiscale del dichiarante e tenendo presente che ogni invio deve contenere una sola Comunicazione MUD.

La casella PEC non potrà fornire alcun tipo di risposta ai messaggi pervenuti che contengano una Comunicazione MUD composta in modo differente da quello descritto.
La comunicazione effettuata con modalità diverse da quelle sopra descritta si considera inesatta e, pertanto, soggetta a sanzione amministrativa.

Comunicazione Rifiuti (invio esclusivo telematico) Scadenza: 30/04/2018

La Comunicazione Rifiuti deve essere compilata tramite:

  • altri software che, a conclusione della compilazione, generino un file organizzato secondo i tracciati record previsti dall'Allegato 4 al D.P.C.M. 28/12/2017 e messi a disposizione sul sito www.ecocerved.it.

Il file generato dal software deve essere trasmesso esclusivamente per via telematica, attraverso il sito www.mudtelematico.it .
Il file può contenere le dichiarazioni relative a più unità locali, sia appartenenti ad un unico soggetto dichiarante che appartenenti a più soggetti dichiaranti (dichiarazione multipla).
Ogni dichiarazione può contenere varie Comunicazioni (per esempio: Comunicazione Veicoli Fuori Uso, Comunicazione Rifiuti elettrici ed elettronici e Comunicazione Rifiuti).
Non è ammessa la presentazione della stampa cartacea del file e tantomeno su supporto magnetico (CD-Rom, floppy-disk, USB).

L'invio telematico può essere effettuato da associazioni di categoria, professionisti e studi di consulenza per conto dei propri associati/clienti apponendo cumulativamente, ad ogni invio, la propria firma elettronica. In questo caso, il dichiarante deve conferire delega scritta che dovrà essere conservata dai soggetti delegati presso la loro sede. Il dichiarante che ha conferito la delega resta responsabile della veridicità dei dati dichiarati nel MUD.

Rettifiche e/o correzioni di dichiarazioni MUD già presentate

Non sono ammesse né integrazioni, né rettifiche successivamente alla presentazione del MUD. Eventuali modifiche o integrazioni possono essere comunicate solo tramite la presentazione di una nuova comunicazione MUD completa, corredata di un nuovo pagamento dei diritti di segreteria ed inoltrata con le stesse modalità utilizzate per la prima comunicazione.

La nuova dichiarazione MUD, se presentata oltre i termini di legge, è sottoposta alle sanzioni previste dalla normativa vigente.

MUD per gli Enti Comunali


Diritti di Segreteria

L'importo dovuto per i diritti di segreteria è di

  • € 10,00 per l'invio telematico;
  • € 15,00 per l'invio tramite PEC.

In caso di spedizione telematica il pagamento dei diritti di segreteria dovrà essere effettuato con carta di credito, anche prepagata, appartenente ai circuiti VISA e MASTERCARD,  o tramite TelemacoPay.
In caso di spedizione via PEC il pagamento dei diritti di segreteria dovrà essere effettuato a mezzo versamento su CCP n. 16292880 intestato a "C.C.I.A.A. di Vibo Valentia" (causale "diritti di segreteria MUD 2017").


Registro per le imprese produttrici di apparecchiature elettriche ed  elettroniche (RAEE)

Con Decreto del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio  e del Mare, n. 185 del 25 settembre 2007, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 05 novembre 2007, è stato istituito il Registro Nazionale dei soggetti obbligati al finanziamento dei sistemi di gestione dei rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE).

Le aziende produttrici di apparecchiature elettriche ed elettroniche dovranno iscriversi al Registro entro 90 giorni a partire dal 20 novembre (data di entrata in vigore del decreto). E' considerato produttore e deve iscriversi al registro chiunque:

  • fabbrica e vende apparecchiature elettriche ed elettroniche recanti il suo marchio; 
  • rivende con il proprio marchio apparecchiature prodotte da altri fornitori;  
  • il rivenditore non considerato "produttore" se l'apparecchiatura reca il marchio del produttore a norma del punto 1;  
  • importa o immette per primo, nel territorio nazionale, apparecchiature elettriche ed elettroniche nell'ambito di un'attività professionale e ne opera la commercializzazione, anche mediante vendita a distanza; 
  • chi produce apparecchiature elettriche ed elettroniche destinate esclusivamente all'esportazione (quest'ultimo considerato produttore solo ai fini dell'obbligo della progettazione dei prodotti e delle comunicazioni annuali e dell'iscrizione al registro dei produttori) 

Devono inoltre iscriversi al registro i sistemi collettivi o misti istituiti per il finanziamento della gestione dei Raee. L'iscrizione dovrà avvenire esclusivamente per via telematica attraverso il sito www.registroaee.it. In questo sito è disponibile on line una guida, che fornisce informazioni utili ad individuare correttamente i soggetti tenuti all'iscrizione.
I titolari/legali rappresentanti delle imprese produttrici, prima di effettuare l'adempimento, devono acquisire o controllare la validità del proprio dispositivo di firma digitale e l'effettiva iscrizione ad un sistema collettivo di gestione dei RAEE.

Per l'iscrizione nel Registro, l'impresa dovrà corrispondere oltre ai diritti di segreteria (pari ad Euro 30,00), l'imposta di bollo (pari ad Euro 16,00) e la tassa di concessione governativa (pari ad Euro 168,00). Tali pagamenti potranno essere effettuati secondo due diverse modalità di seguito descritte:

  • Pagamento tramite sistema Telemaco e bollettino postale: compilazione della pratica tramite il portale delle imprese www.impresa.gov.it; pagamento della tassa di CC.GG.  su c/c postale  n.8003 intestato "Agenzia delle Entrate – Ufficio di Roma 2 – Centro Operativo Pescara – Tasse Concessioni Governative" Codice causale 8617 "altri atti" ed acquisizione a mezzo scanner dell'attestazione dello stesso; trasmissione della pratica e relativi allegati, dal portale impresa.gov alla CCIAA, che provvederà a restituire una ricevuta di avvenuta presentazione con codice pratica; accesso a Telemaco Pay con abilitazione al menù "Adempimenti Ambientali"/ "Pagamenti Vari"; indicazione del codice pratica, desumibile dalla ricevuta, e conferma dell'operazione di pagamento 
  • Pagamento esclusivamente tramite bollettino postale: compilazione della pratica tramite il portale delle imprese www.impresa.gov.it; pagamento di: tassa di CC.GG.  su c/c postale  n.8003 intestato "Agenzia delle Entrate – Ufficio di Roma 2 – Centro Operativo Pescara – Tasse Concessioni Governative" Codice causale 8617 "altri atti"; di diritti di segreteria  e dei bolli su c/c postale n. 16292880 intestato a C.C.I.A.A. di Vibo Valentia (specificando nella causale i relativi importi differenziati) ed acquisizione a mezzo scanner delle attestazioni degli stessi versamenti; trasmissione della pratica e relativi allegati, dal portale impresa.gov alla CCIAA, che provvederà a restituire una ricevuta di avvenuta presentazione con codice pratica.



Riferimenti

Ufficio Ambiente

Dott.ssa Maria Vincenza Spasari (Responsabile)

Tel.     0963 294608

Fax     0963 294632

E-mail  maria.spasari@vv.camcom.it

PEC    registro.imprese@vv.legalmail.camcom.it


Sig. Angelo Mendola

Tel.     0963 294625

Fax     0963 294632

E-mail angelo.mendola@vv.camcom.it



Impresa Italia


Portale MEPA

Banner MEPA

Accorpamento Camere di Commercio Catanzaro - Crotone - Vibo Valentia

 Nuovo Banner Accorpamento

Qualità e qualificazione delle filiere del Made in Italy

Banner QeQFiliere 

Certificazione Elettronica: Codice univoco Ufficio

Banner CUU

Certificati e Visure in Inglese

Banner CeV in Inglese

Piattaforma per la certificazione dei crediti

Banner Certificazione Crediti

Nuovo portale informativo per la fatturazione elettronica

Banner fattura elettronica

nuova visura registro imprese e "QRCode"

Visura 2.0

conciliazione

Banner X Settimana della Conciliazione

registroimprese.it

Banner_ri_220x200d

servizio di verifica autocertificazioni per le pubbliche amministrazioni

Stop ai certificati - Art. 15 Legge 183/2011

stop ai certificati

gestirete, archivierete, incontrerete

gestirete

Cookie

Banner Cookie

 

Powered by Plone CMS, the Open Source Content Management System

This site conforms to the following standards: